La perenne richiesta di trasformazione digitale nel settore sanitario

La perenne richiesta di trasformazione digitale nel settore sanitario

03/11/2019

La sanità sta attraversando un’enorme trasformazione digitale, che coinvolge tutti gli aspetti della cura della persona e dei servizi forniti dai professionisti sanitari. Il suo impatto riguarda il tipo e la disponibilità dei servizi sanitari, l’accesso alle informazioni, l’interazione del paziente con i servizi sanitari e le modalità con le quali vengono condivise le informazioni tra i fornitori.

È una trasformazione che interessa tutto il mondo. Nel Regno Unito, un piano decennale recentemente annunciato per l’NHS (Servizio Sanitario Nazionale) prevede il finanziamento per i medici di base e l’assistenza domiciliare che coprirà una serie di misure tra cui l’accesso digitale ai servizi sanitari. Negli Stati Uniti, la spesa informatica relativa alla salute ha raggiunto i 7,1 miliardi di dollari lo scorso anno. Le innovazioni si diffondono in lungo e in largo: si prevede che la spesa per l’intelligenza artificiale (IA) per la sanità raggiungerà 1,7 miliardi di dollari quest’anno, mentre i giganti della tecnologia tra cui Google e Apple si fanno già strada nel settore sanitario.

Innovazione e miglioramento dei processi

Il mercato globale dell’informatica per la sanità è pertanto in crescita e sta trasformando il settore sia dal lato pazienti sia da quello dei fornitori. Tuttavia, non sono soltanto le innovazioni più recenti a cambiare il modo di lavorare dei professionisti sanitari e il tipo di approcio alla cura personale degli individui. Il settore sanitario sta facendo affidamento sempre più sulla tecnologia per le operazioni quotidiane. Osserviamo la sua influenza in tutti gli aspetti, dall’ordinare una ricetta ripetibile al prenotare una visita. 

Una tale domanda infinita di trasformazione digitale significa offrire un’ampia gamma di vantaggi operativi - quali una migliore efficienza e un risparmio di costi - oltre a esperienze più positive per i pazienti. Vale la pena ricordare, tuttavia, che la sanità è un settore altamente regolato, soggetto a severi standard sulla privacy che servono a garantire le informazioni relative alla salute e a proteggere la riservatezza del paziente. 

Tali informazioni risultano particolarmente a rischio quando vengono fatte circolare, digitalmente o mediante la spedizione di documenti stampati. Qualsiasi errore nei processi di gestione di tali attività può impedire l’invio delle informazioni in modo sicuro ai destinatari voluti e le conseguenze possono essere gravi. 

Efficienza e accuratezza: imperativi di comunicazione

Per questo motivo, l’automazione del flusso di lavoro e la gestione delle comunicazioni possono costituire elementi rilevanti nella trasformazione digitale della sanità. Non possono soltanto introdurre maggiore sicurezza nei processi, ma anche contribuire alla gestione della conformità alle normative. 

Il software che centralizza le comunicazioni e automatizza alcuni processi può contribuire a ridurre gli errori, fornendo al contempo visibilità su quali informazioni vengono inviate e dove. Nella sanità, questi strumenti sono particolarmente utili, perché la scala delle operazioni è spesso ampia. 

Tuttavia, tale scala non implica che le comunicazioni non possano essere personalizzate o che i messaggi siano duplicati o diventino incoerenti tra i vari dipartimenti. Con il giusto software, le comunicazioni accurate, sicure e conformi possono raggiungere la loro destinazione, oltre a esserci una chiara registrazione per scopi informativi e di tracciabilità.   

Add new comment